Attira di meno la nuda proprietà

Con il calo dei prezzi del mattone, si ridimensiona anche la voglia di acquistare case in nuda proprietà, solitamente a prezzi più vantaggiosi rispetto a quelli di mercato.

Con il calo dei prezzi meno acquisti di nuda proprietà – Considerando il repricing che ha portato molti proprietari a ridimensionare le proprie aspettative, oggi gli acquirenti sembrano preferire case libere, rispetto alla nuda proprietà di un immobile, il cui usufrutto rimane al vecchio proprietario, per la durata della sua vita e che rappresenta dunque un investimento per il futuro. Le agenzie affiliate al Gruppo Tecnocasa registrano negli ultimi tempi un calo delle richieste dell’acquisto della nuda proprietà.

Identikit di acquirenti e venditori – L’acquirente della nuda proprietà ha un’età compresa tra 35 e 54 anni e investe in trilocali e bilocali.   Mentre i venditori sono soprattutto persone con più di 65 anni che non vogliono rinunciare ad un certo tenore di vita oppure che hanno problemi economici e dunque vendono per ricavarne liquidità.

Il valore dell’immobile è stabilito da una tabella ufficiale che tiene conto dell’aspettativa di vita in Italia stimata dall’Istat. Quanto più è bassa l’età di colui che vende la nuda proprietà più il valore a cui si acquista l’immobile è basso, al contrario quanto più è elevata l’età di chi vende la nuda proprietà tanto più è alto il prezzo dell’immobile.

Più nude proprietà in Lombardia, Piemonte e Lazio – In  base all’analisi sugli immobili in portafoglio degli affiliati al Gruppo Tecnocasa, sono 263 quelli in vendita con la formula della nuda proprietà (al 29 gennaio 2014). La maggior concentrazione delle proposte con nuda proprietà si trova nell’area Lazio, a seguire Piemonte e Lombardia. Le unità immobiliari in nuda proprietà sono costituite principalmente da appartamenti di 2, 3 e 4 locali, anche se non mancano soluzioni indipendenti, come ville o porzioni di ville.

 

 

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Problemi col proprietario del terrazzo di sopra Successivo Spese e lavori locali comuni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.