Atti vandalici in condominio

Buongiorno signor Terracciano, avrei bisogno di un consiglio, a fine novembre nel palazzo dove vivono i miei genitori, uno sciagurato ha messo credo una “bomba” nel garage della sua ex, c’è stato un incendio che ha bruciato tutte la condutture di acqua, fogne, elettricità e telefono oltre i travetti del solaio dei miei genitori, che hanno l’appartamento sopra i garage e il corridoio dei garage.

Sono passati 4 mesi, i miei genitori sono ancora con me perché la casa è inagibile, l’amministratrice trova sempre scuse per rimandare i lavori, ora qualcuno ha detto che dobbiamo accollarci le spese perché una legge dice che per rifare un solaio devono concorrere chi è sopra e chi è sotto, ma questo è stato un atto vandalico, non abbiamo voluto noi questo, può aiutarmi a capire, poi possiamo obbligare l’amministratrice a dare inizio ai lavori? La ringrazio.

Gentile lettrice, buona sera, è davvero un bel guaio e sono certo, anzi certissimo che, ammesso che individuino il colpevole/pazzo che ha compito quell’azione allucinante, questi non avrà un solo euro per risarcire i danni.

Bisogna fare pressione sull’amministratrice, affinchè si adoperi per convocare l’assemblea onde istruire l’iter procedurale che, a tappe assembleari obbligate, conduca all’appalto dei lavori.

In queste circostanze non è facile il percorso, infatti questo è tutto in salita e bisogna fare i conti con la spesa GRAVOSA da sostenere.

Bisogna avere molta pazienza e augurarsi che le cose procedano secondo le proprie aspettative.

cordialità

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Tecnocasa: chi compra e chi vende Successivo Affitto parziale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.