Appalto giardinaggio e pulizie

Buongiorno Geometra Terracciano, sono a chiedere un parere su un mio pensiero; in un condominio di sei appartamenti  tutti proprietari, in autogestione senza c/c bancario, con giardino da curare prato e piante e pulizia scale.

Nel 2010 abbiamo nominato un amministratore per metterci in regola e togliere certi malumori, e sono a chiedere per avere tutto in regola, i lavori di giardino e pulizia scale con ditta esterna con fattura tramite amministratore,  occorre la maggioranza dei millesimi o basta un  sesto della proprietà.

La ringrazio per la sua disponibilità

Saluti, Sergio

Egregio lettore Sergio, buona sera.

Un condominio composto da ben 6 partecipanti è un condominio con la C maiuscola, quindi soggetto a tutta la normativa in essere, per quanto riguarda il dettato del codice civile, la sicurezza, l’aspetto civile, fiscale e penale.

Anche se con ritardo, apprezzo la consapevole e saggia decisione, da parte di tutti voi,  di affidare la gestione del condominio ad un professionista del settore, ovvero ad un amministratore di condominio, proprio come recita l’art. 1129 del codice civile, tra l’altro INDEROGABILE.

Se me lo consente, sarebbe anche il caso di deliberare l’accensione di un conto corrente postale o bancario intestato al condominio, conto corrente che diventerà obbligatorio appena sarà approvata in maniera definitiva la riforma del condominio.

Prevedere, inoltre, di affidare all’esterno, appaltando i servizi di giardinaggio e di pulizia delle scale e parti comuni, forse fino ad ora autogestiti, diventa un obbligo, non una previsione, per il quale non c’è delibera che tenga, al limite la delibera deve unicamente riguardare la scelta dei preventivi più convenienti economicamente, preventivi che saranno aperti in assemblea.

Cordialmente

Geom. Terracciano Oreste

Precedente Revoca amministratore Successivo Addebiti al singolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.