Amministratore ad interim

Gentilissimo Geom. Terracciano, Le scrivo per avere un’informazione circa  l’Amministratore Condominiale.
L’aggiornamento ai dati ISTAT del  compenso dell’amministratore condominiale va allegato ad ogni assemblea  condominiale annuale? Ci deve essere una votazione specifica?
Quali  sono i compiti specifici di un amministratore in “prorogatio imperii”?

Grazie di cuore per tutte le delucidazioni che mi vorrà dare nel merito. Buona serata, A.L.

Gentile signora A.L., buon giorno.

Si ha la prorogatio imperii quando l’amministratore vede prorogati i suoi poteri, per cui c’è stata molta chiarezza sull’argomento da parte della giurisprudenza di merito, mi riferisco alla Cassazione, per cui la invito a leggere una delle sentenze che qui le trascrivo:
Cass. n. 7256/86 “ l’amministratore di un condominio, anche dopo la cessazione della carica per scadenza del termine di cui all’art. 1129 c.civile, conserva ad interim i poteri conferitigli dalla legge, dall’assemblea o dal regolamento di condominio e può continuare ad esercitarli fino a che non sia sostituito con un altro amministratore.

Per quanto riguarda, invece, il compenso dell’amministratore, quest’ultimo, ad ogni conferma, ammesso che non si debba nominare uno nuovo, può chiedere l’aggiornamento del suo compenso a prescindere dall’ISTAT, l’adeguamento ISTAT va applicato soltanto se previsto nel preventivo e trascritto sul registro dei verbali.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Precedente Spese ordinarie e spese straordinarie Successivo Domande varie su amministrazione condominiale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.