Affitti fuorisede: il mercato è sempre più in nero

Con i test d’ingresso alle facoltà universitarie, si avvicina lo start delle lezioni e il popolo dei fuorisede si affanna ancora alla ricerca di un alloggio.

In nero 7 affitti su 10 – Il 71% degli universitari infatti ha un contratto irregolare o in nero, il 3% in più rispetto allo scorso anno e appena  il 29% degli universitari ha un contratto regolare di affitto. Lo afferma l’associazione Contribuenti.it, che ha commissionato  un’indagine al centro studi e ricerche “Antonella Di Benedetto” sulla base di dati ministeriali, degli uffici tributi, delle banche centrali, degli istituti di statistica e delle polizie tributarie.

Lombardia, Lazio e Veneto guidano la classifica – I contratti di locazione in nero sono aumentati di più in Lombardia (+6,1%), nel Lazio (+5,2%) nel Veneto (+5,1%). Seguono il Piemonte (+4,3%), Liguria (+4,2%), Campania (+1,2%), Abruzzo (+0,8%), Molise (+0,3%).  A Roma infatti, per una stanza singola si devono sborsare tra i 400 e i 450 euro al mese, naturalmente in nero.  L’associazione Codici.org, monitorando un centinaio di annunci presenti sul web o affissi nelle bacheche delle facoltà, ha constatato che  nel 40% dei casi si tratta di affitti in nero. Sono molti, infatti, i proprietari che, senza farsi troppi scrupoli, propongono un considerevole sconto, anche del  30% sul canone mensile, se si rinuncia alla “formalità” del contratto.

Primi in Europa per le locazioni irregolari – Quella degli affitti in nero è una vera e propria piaga nel nostro paese che  lo colloca in cima alla classifica europea.  Infatti gli affitti in nero da noi sono circa 5 volte quelli di Francia e Germania.   Peggio di noi solo la Grecia (64%), la Romania (63%), la Slovacchia (59%), la Bulgaria (52%) e Cipro 843%).

Leggi ancora per approfondire suFacebook

 

Precedente Delega in assemblea non riportata in verbale Successivo Installazione cancello per sicurezza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.