Acqua antincendio

Buongiorno Dott. Terracciano, abito da poco più di un anno in un palazzo di nuova costruzione ed il costruttore ci ha imposto per ora un amministratore non so se e’ normale , comunque il problema e’ che alla prima assemblea ci siamo trovati nelle varie spese una voce ” acqua antincendio” consumo metri cubi zero , ora capisco pagare la manutenzione per il sistema antincendio controllo manichette bocchettoni ecc.., ma pagare a parte la bellezza di oltre 400 euro per un consumo d’acqua inesistente mi pare eccessivo. Esiste questa voce “acqua antincendio” oppure l’ha inventata l’amministratore , alla nostra domanda in assemblea a riguardo, la sua risposta e’ stata ” e’ così” Cordiali saluti Patrizia

Gentile signora Patrizia buona sera.

Il costruttore non poteva e non doveva imporre l’amministratore, sicuramente c’è stata la prima assemblea  di condominio convocata, DAL COSTRUTTORE, per la formalizzazione del condominio, già per altro costituito, con all’ordine del giorno la nomina dell’amministratore per sancire, inoltre, il passaggio delle consegne da costruttore a condominio.

Che per prassi consolidata il costruttore, nella prima assemblea, propone la nomina di un amministratore da lui conosciuto non significa IMPOSIZIONE, questo perché l’assemblea, se ricorrono le condizioni, lo può revocare in ogni tempo.

Bisogna capire quanti immobili sono stati venduti e quanti sono  INVENDUTI, particolare questo di estrema importanza per le votazioni in assemblea.

Se tutto questo non è avvenuto allora l’amministratore NON nominato dall’assemblea, è solo persona di fiducia del costruttore ed il complesso è ancora **cantierizzato**.

Per quanto riguarda il consumo eccessivo di acqua antincendio potrebbe dipendere dalle prove effettuate o da vasche interrate da riempire di acqua.

Poiché ogni condomino ha il diritto di VERIFICA CONTABILE, contatti l’amministratore e si faccia mostrare la documentazione che avalla l’eccedenza acqua potabile.

Poi, se vuole, mi ricontatta.

Cordiali saluti

Geom. Oreste TERRACCIANO

Leggi per approfondire il problema su facebook

Precedente Tecnocasa: il 35% dei clienti sceglie l'affitto Successivo Infiltrazioni cantine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.