Abi: mutui in crescita del 30% rispetto a un anno fa

Dopo il periodo cupo del credit crunch, le banche sono tornate a finanziare le famiglie per l’acquisto di case.

La conferma arriva anche dall’Abi, che sottolinea l’aumento dei mutui per la casa nei primi nove mesi del 2014 del 29,4% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Inversione di tendenza – Il campione, rappresentato da 84 banche, che costituiscono circa l’80% della totalità del mercato bancario, tra gennaio e settembre 2014 ha erogato 17,705 miliardi di euro di nuovi mutui,rispetto ai 13,681 miliardi dello stesso periodo del 2013, un importo superiore anche a quello dei primi nove mesi del 2012, pari a 15,508 miliardi di euro.  Un trend positivo reso noto anche a settembre, quando l’Abi aveva evidenziato, per le nuove erogazioni realizzate da gennaio allo scorso agosto, un aumento del 28,6% rispetto allo stesso periodo del 2013.

In aumento il tasso variabile – Ad aumentare, secondo l’Abi, sono soprattutto i mutui a tasso variabile che rappresentano, nei primi nove mesi del 2014, il 79,4% delle nuove erogazioni complessive, un dato superiore al 77% registrato nello stesso periodo del 2013 e al 69,4% dei primi nove mesi del 2012 .

Real Estate Concept. Abstract house with calculator

Precedente Bed & Breakfast, l'investimento alternativo Successivo Mancanza di senso civico

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.