2013, affitti a tutto gas

L’affitto torna alla ribalta sulla scena politica: con  il piano casa il governo ha stanziato nuovi finanziamenti per il fondo di sostegno all’affitto, istituendo un fondo per la morosità cosiddetta incolpevole.

Canoni ribassati – I proprietari che non sono riusciti a vendere il proprio immobile e, a causa della pressione fiscale  che grava sulle seconde hanno ridotto i canoni di locazione.  Il ribasso dei canoni si è registrato lungo tutto l’anno, come evidenziato dall’analisi di Idealista e del franchising  SoloAffitti.

Prescelta la cedolare secca – La cedolare secca nel 2013 è stata scelta da 2 proprietari su 3. Per chi affitta a canone concordato, la cedolare secca è scesa nel 2013 dal 19% al 15%. Si tratta, insieme alla nullità per i contratti registrati, e all’obbligo di pagamento in contanti, approvato con di stabilità 2014,  di uno degli strumenti scelti dal governo per combattere l’affitto in nero.

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 

Precedente Mutui: quali speranze per l'anno nuovo Successivo Costi condominiali

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.