10 cose da evitare quando si prende casa in affitto

10 cose da evitare quando si prende casa in affitto . Chi ha cercato casa in affitto almeno una volta, sa bene che le migliori offerte bisogna coglierle al volo. Ma spesso la fretta per chiudere il contratto per una casa che ci ha colpito e ad un prezzo che fa gola,  potrebbe farci  incorrere in errori da principiante, accettando condizioni capestro.

Idealista.it indica le dieci cose da evitare quando si sta contrattando per una casa in affitto:

1) non leggere il contratto da cima a fondo–  Il contratto va letto attentamente  più volte.

2) prendere in affitto o affittare da/a un familiare, a un amico o a un conoscente senza contratto– Prendere in affitto  l’immobile da una persona di fiducia e a un prezzo super conveniente può sembrare un’ottima idea. Ma non è così, perché non si sa mai quello che può succedere.

3) non negoziare il prezzo o ciò che ti genera inquietudine- Se il prezzo sembra esagerato o una clausola del contratto appare abusiva, occorre trattare con il proprietario apertamente, in modo da evitare anche spiacevoli malintesi

4) accettare accordi verbali che il proprietario non vuole inserire nel contratto-  Se il proprietario promette qualcosa a voce, ma non vuole inserirlo nel contratto, non c’è nessuna garanzia che rispetterà quanto pattuito. tutto è sempre meglio per iscritto.

5) non firmare tutte le pagine del contratto- Gli esperti raccomandano di firmare tutte le pagine del contratto di entrambe le copie perché non sia possibile modificare il contenuto.

6) non verificare le condizioni dell’appartamento prima di firmare il contratto- Verificare le effettive condizioni della casa prima di sottoscrivere il contratto d’affitto,  tutela l’inquilino da eventuali accuse di aver danneggiato qualcosa che era già rotto. Infatti, la caparra che è dovuta al proprietario, può essere usata per coprire i danni arrecati all’appartamento dall’inquilino.

7) non mettere per iscritto tutti i difetti dell’immobile- E’ sempre consigliabile fare una lista di tutti i difetti della casa, da inserire come annesso al contratto.

8) pagare in anticipo– Non pagare niente in anticipo fino al momento di vedere la casa e firmare il contratto. Nel caso in cui si dovesse lasciare una caparra per fermare la casa, è importante che si specifichi a che titolo si è versato il denaro e che cosa succederebbe nel caso in cui, ad esempio, si dovesse rinunciare ad affittare l’appartamento.

9) accettare clausole capestro– Alcuni proprietari per  paura di affittare alla persona sbagliata, si assicurano attraverso delle clausola abusive. Non accettare mai un contratto di questo tipo e cercare di arrivare un accordo.

10) accettare di pagare spese che non ti spettano-  Prima di affittare un appartamento è meglio verificare bene quali siano le spese che spettano al proprietario e quali all’affittuario. Specificare nel contratto quali spese di riparazione spettano e a chi.

 affittasi cartello

Leggi ancora per approfondire su Facebook

Precedente Home staging: come vendere casa in 5 mosse Successivo Fondo di solidarietà per sospendere il mutuo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.