trend mercati

I futuri trend dei mercati

Mese di agosto caratterizzato da bassa volatilità, ma l’autunno si prospetta caldo, quale sarà il trend che caratterizzerà i mercati?

L’indice VIX che da un periodo di tempo viene osservato come presagio di future crisi quando subisce impennate al rialzo, in questi ultimi mesi è terribilmente piatto e non subisce grandi variazioni, indice di bassa volatilità.

Ma la bassa volatilità è temibile altrettanto quanto l’elevata volatilità in quanto non caratterizza un trend ben preciso e, visto che ad oggi il trend (eccezion fatta per l’Europa ed in particolare per l’Italia nell’ultimo anno) è stato rialzista, il timore è che la variazione possa essere ribassista.

Osservando i vari indici, notiamo che:

  • oro (e con esso anche gli altri metalli preziosi), ha interrotto la sua corsa e si trova in una fase laterale da un paio di mesi, l’interruzione della salita porterebbe a pensare che si è allontanata l’ipotesi di cadute
  • S&P (ed altri indici internazionali sull’azionario), continua a far segnare nuovi massimi, salendo poco alla volta, questa lenta salita giustifica la bassa volatilità ma non identifica la creazione di un nuovo trend nè la continuazione di un trend esistente, rappresenta indecisione ed ipercomprato, solo i dati provenienti dal mercato USA e le conseguenti decisioni della FED dovrebbero dare una direzionalità.
  • USD/YEN, cambio tra le valute più stabili al mondo che vede un’indebolimento dello usd a vantaggio dello yen che non consente all’economia giapponese di scacciare la crisi nonostante gli sforzi della BOJ, indice di instabilità

Questi dati non aiutano a definire con chiarezza un trend, ma aiutano a capire che il mercato è malato con un ‘alterazione della sua conformazione primariamente data dalle scelte delle banche centrali che tendono a deprimere i tassi facendo saltare i normali equilibri, dove stranamente si vedono mercati obbligazionari ed azionari salire all’unisono (generalmente non sono correlati).

Si può concludere dicendo che le indecisioni delle banche centrali caratterizzano il trend di mercato e fino a quando non si verificherà nessun evento continuerà questa lateralità, il problema sarà capire quando verrà ristabilita la normalità senza distorsioni derivante dalle banche centrali

 

 

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

 987 total views,  1 views today