inflazione ed obbligazioni

Obbligazioni e QE

L’euforia che ha caratterizzato i mercati, in special modo quello delle obbligazioni in questi mesi del 2015, in particolare i primi tre mesi ha un nome e cognome noto a chiunque operi nel mondo finanziario: Quantitative Easing, meglio noto come QE.

In particolare il suo effetto si è mostrato sul mercato obbligazionario spingendo in alto i loro prezzi.

Come dicono gli americani “no free lunch”, che c’entra qui?

Le obbligazioni vedono salire il loro prezzo perchè aumenta la liquidità monetaria, aumenta la domanda (legge della domanda e dell’offerta), quindi aumenta il loro prezzo.

Il desiderata dell BCE facendo crescere i prezzi nel mercato finanziario è quello di avere degli effetti sul mercato dell’economia reale, spingendo le famiglie a consumare di più e quindi spingendo verso l’alto il verso dell’inflazione, attualmente oscillante tra i valori 0 e negativi (quindi deflazione).

Naturalmente non potendo continuare all’infinito questo aiuto ai mercati prima o poi si fermerà e d il mercato obbligazionario, a differenza dell’azionario (a meno di un’altra crisi) è destinato a non crescere oltre dal punto di vista dei prezzi.

In realtà questo rallentamento del mercato obbligazionario potrebbe verificarsi anche prima del termine degli stimoli monetari per effetto dell’inflazione stessa che quando inizierà a salire causerà una tendenza al rialzo dei tassi di interesse, provocando una fuga dai titoli obbligazionari attualmente in essere con tassi di interesse bassi se non nulli.

Quindi ad oggi avere vecchi titoli obbligazionari in portafoglio ritengo sia un buon affare, ma andrebbe monitorata questa loro performance ed a breve liquidare la posizione.

Chiaramente questo discorso vale prevalentemente per obbligazioni a tasso fisso, ben diverso è il discorso per quelle a tasso variabile che nonostante il deprezzamento della moneta comunque hanno un interesse che varia in relazione al mercato, quindi è adattativo, analogo discorso per obbligazioni legate all’inflazione.

Altre tipologie di titoli obbligazionari ovviamente risentono a grandi linee di queste influenze, ma subiscono anche altri tipi di influenze da valutare caso per caso.

Per ulteriori informazioni date un’occhiata a questo interessante articolo sull’Inflazione

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi continuare a sostenere questo blog puoi fare una donazione simbolica di un centesimo con PayPal cliccando sul link che segue:

[wpecpp name=”Donate” price=”0.01″ align=”center”]