I 64 anni possibile traguardo pensionistico

Share:
Condividi

Buonasera,

sono un lavoratore dipendente impiegato nel settore privato e appartengo alla ormai famosa classe ’52. Il prossimo 7 settembre compirò 60 anni ma, a quanto ho capito, dovrò attendere ancora parecchio per poter accedere alla pensione, nonostante arriverò a 36 anni di contributi maturati in data 7 settembre 2012: posso sapere se riguardo la mia data di pensionamento avrò diritto a qualcuna di quelle eccezioni di cui si parla sui giornali?

Grazie per l’attenzione

 

 

Gentile signore,

purtroppo per i nati nel 1952 è svanita la possibilità di accedere al trattamento pensionistico secondo il sistema delle quote, poiché per aver accesso a questa opzione serviva un’età anagrafica minima di 60 anni, ma dal 1 gennaio 2012 la pensione di anzianità è stata abolita dal novero delle possibili soluzioni a disposizione dei lavoratori. Riguardo alle possibili eccezioni a cui fa riferimento nella sua mail, le confermiamo che lei potrà usufruire della possibilità indicata dalla Legge 214/2011, art. 24, c. 15-bis, lett. a: potrà cioè andare in pensione al compimento dei 64 anni di età anagrafica, poiché avrebbe dovuto perfezionare il requisito utile per la pensione di anzianità entro il 31 dicembre 2012. Di conseguenza, quindi, lei potrà andare in pensione dal 1 ottobre 2016 e senza alcuna penalizzazione.

Il Patronato Epas rimane a sua disposizione e la invita a contattarci su info@epas.it oppure al numero 06/4818918 indicandoci la sua città di residenza: le forniremo i recapiti della sede Epas per lei più comoda da raggiungere. Le ricordiamo che i servizi di assistenza previdenziale forniti dal Patronato Epas sono a titolo gratuito.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>