Quando si perde lo stato di disoccupazione

Share:
Condividi

Gentile Avvocato Raffaele Del Gaudio,
dal 30 marzo 2009 sono iscritto disoccupato presso il centro per l’impiego,
quindi precisamente da circa 24 mesi.
Se adesso firmo un contratto di lavoro che inizia oggi e finisce il 31 marzo
2011, io perdo totalmente lo stato disoccupazione e l’anzianità temporale
maturata?
Ho letto che lo stato di dissocupazione non si perde del tutto ma si sospende
se non si supera 8000 euro annui come reddito oppure 4 mesi lavorativi in base
all’età, ma lei mi può dare ulteriori rassicurazioni in merito?
Il certificato della disponibilità al lavoro avrà sempre valore anche alla fine
del contratto?
La ringrazio in anticipo.

Salve,

immagino che il contratto che Le hanno proposto
termini il 31 marzo 2012 e non il 31 marzo 2011.

Per quanto riguarda il trattamento di disoccupazione,
ovviamente, qualora accettasse il lavoro, lo perderebbe, così come lo
perderebbe se tale contratto prevedesse una retribuzione non inferiore all’80%
dell’indennità che percepisce. L’anzianità maturata è sempre salva.

Inoltre, perderà lo stato di disoccupazione se il
nuovo lavoro:

–     è di natura autonoma conreddito annuale inferiore a 4.800,00 euro lordi;

–     è un contratto a tempo indeterminato part-time con reddito annuale lordo inferiore a 8.000,00 euro;

–      è un contratto a termine inferiore a 8 mesi (4 mesi per il lavoratore fino a 25 anni compiuti o 29 anni se laureati) e reddito annuale lordo inferiore a 8.000,00 euro.

Il certificato di disponibilità al lavoro avrà ancora
efficacia solo se il nuovo lavoro non Le farà perdere lo stato di
disoccupazione.

Ovviamente, se al termine
del nuovo rapporto, si dovesse trovare un’altra volta in una fattispecie di
disoccupazione, tornerebbe a godere della relativa indennità.

Avv. Raffaele Del Gaudio

2 thoughts on “Quando si perde lo stato di disoccupazione

  1. salve, Io avrei un’altra domanda relativa a questa: sono in attesa che INPS mi accettasse la richiesta di indennità disoccupazione ordinaria (licenziamento dopo 9 anni di lavoro tempo indeterminato), ma in questi giorni un editore vuole pagarmi per il lavoro svolto prima che perdessi il lavoro fisso. Vogliono pagarmi come “cessione dei diritti di autore” (perchè ho scritto un articolo) con cifra inferiore a 400 euro lordi. Se accettasse ora, perderò il diritto di disoccupazione?
    grazie mille

  2. Francesca il said:

    Caro a-n, purtroppo se scrivi un commento qui temo che non ti risponderà nessuno. C’è un unico modo per farti rispondere da un professionista riguardo al tuo problema, inviare una mail a blog@banzai.it , in questo modo ti risponderà un avvocato che a me, quando ho scritto, mi è parso molto bravo e mi è stato di aiuto. A questo proposit ringrazio lo staff che ha creato questo utile blog.
    Saluti!