Dimissioni e liquidazione tfr

Share:
Condividi

Salve sono Marco,
dopo 6 anni di lavoro a tempo indeterminato mi sono licenziato interrompendo il lavoro il 1° Dicembre dandone regolare preavviso… il tutto seguito da una consulente.Premesso che per il momento non ho problemi con il mio datore di lavoro che ha già provveduto a versarmi l’ultimo stipendio la tredicesima  e le ferie non godute, vorrei sapere quanto tempo dovrei attendere perchè il mio ex datore di lavoro mi contatti per comunicarmi il tfr e la forma di pagamento che vorrebbe adottare. Inoltre vorrei sapere se devo fare qualcosa tipo iscrivermi nuovamente al collocamento o altro. Grazie mille per la disponibilità

Caro Marco,

il datore di lavoro deve provvedere
al pagamento del T.F.R. attraverso la busta paga con la quale eroga l’ultima
retribuzione, che, ovviamente, le sarà corrisposta al termine effettivo del
rapporto di lavoro e, quindi, con le stesse modalità seguite fino ad oggi, a
meno che le parti non si mettano d’accordo diversamente, ma sempre consegnando
la busta paga al lavoratore.

Solitamente, nel giro di due o tre
mesi, il datore di lavoro provvede a regolarizzare la posizione del dipendente
dimesso, quindi, trascorso tale periodo, le consiglio di metterlo ufficialmente
in mora a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno.

Essendosi dimesso, inoltre, non
potrà ottenere l’indennità di disoccupazione, la quale spetta, nel caso di
recesso dal rapporto di lavoro da parte del dipendente, solo quando le
dimissioni sono sorrette da giusta causa, ma non è questo il suo caso, tanto è
vero che ha concesso il preavviso.

Potrà, dunque, solamente rivolgersi
a un Centro per l’impiego, al fine di iscriversi al cosiddetto Elenco
anagrafico dei lavoratori, anche se non attenderei troppo fiduciosamente di
essere “chiamato” per riprendere a lavorare a breve.

Avv. Raffaele Del Gaudio

4 thoughts on “Dimissioni e liquidazione tfr

  1. non so come calcolare la licquidazione per il fine raporto di lavoro.devo rivolgermi ad un consulente di lavoro per il calcolo tfr? sono una lav domestica e ho lavorato pressso una famiglia per 3 anni e 3 mesi.grazie

  2. claudio sergi il said:

    Gent. Avvocato, stessa situazione di Marco, l’unica mia domanda è la seguente:
    posso richiedere la corresponsione della liquidazione tramite assegno circolare?
    dovendomi trasferire all’estero ho chiuso il mio c/c bancario dove venivano accreditati gli stipendi.
    la ringrazio
    Claudio

  3. Salve
    lavoro in un negozio di abbigliamento, un mese fa mi è arrivata una lettera di licenziamento per giustificato motivo oggettivo in quanto il megozio avrebbe chiuso.
    Ieri mi è arrivata via mail la revoca del licenziamento perchè il negozio non chiude più.
    vorrei sapere quanto sia valida e se in caso di mie dimissioni, non avendo più intenzione di lavorare lì, io possa chiedere l’assegno di disoccupazione motivando le mie dimissioni con una giusta causa.

  4. Sono 7mesi che lavoro in nero io mi voglio licenziare vorei sapere quanto mi spetta di liquidazione faccio il pizzaiolo il mio stipendio e di 1500 euro grazie