Benefits Corporation (B-Corp).

Il week end ha visto Milano protagonista di innumerevoli eventi e dibattiti. Tra questi, uno interessante si è volto in zona Stazione Garibaldi. Alla Fondazione Feltrinelli, si è discusso di Benefits Corporation (B-Corp).

Una B-Corp è il titolo dato ad un’azienda (Corporation) che restituisce i benefici Benefits) al territorio in cui opera, alle persone che impiega ed all’ambiente in cui è situata.

B-Corp
B-Corp

Le B-Corp sono delle aziende che non vogliono essere avide, sganciandosi dalla logica del solo profitto che ha portato alla mega crisi mondiale del 2007/2008. Gli azionisti di una B-Corp, quindi, oltre alle prestazioni finanziarie di un’azienda valutano anche quelle qualitative e quantitative.

Per essere una B-Corp un’azienda, per statuto, deve:

  1. prendere in considerazione gli interessi dei dipendenti, della comunità, dell’ambiente, dei fornitori, dei clienti e degli azionisti
  2. garantire i valori aziendali anche qualora cambiassero proprietà, investitori e management

Le B-Corp passano, dunque, dal concetto di profitto fine a se stesso al concetto di profitto etico, passando per un rilancio, soprattutto sociale.

Si passa dal concetto di restituzione finale: l’imprenditore che ha guadagnato tantissimo grazie al territorio quando muore lascia un’eredità, di solito pecuniaria, alla comunità, al concetto di restituzione immediata: mentre si fa impresa si restituisce qualcosa al territorio.

Precedente Germania. Perché i governi dell'America Latina sono dittature e il 4° mandato Merkel no? Successivo Marijuana da asporto: negli USA arrivano i “cannabis drive-thru”.

Lascia un commento