Docente scolastico: requisiti pensione (dal 1/1/2012)

Share:
Condividi

Per chi (insegnante) raggiungerà 40 di servizio e 60 anni di età ad ottobre 2012 quando si può lasciare? e la liquidazione si può ricevere dopo sei mesi ? Grazie, p.r.

Egregio lettore,

la norma prevede che per il personale del comparto della scuola, con maturazione dei requisiti di pensione dal 1° gennaio 2012, la finestra di uscita è fissata per il 1° settembre dell’anno successivo a quello di maturazione dei requisiti. Inoltre, sempre dal 1° gennaio 2012, in caso di cessazione del rapporto di lavoro per raggiungimento dei limiti di età o di servizio stabiliti dagli ordinamenti di appartenenza e per collocamento a riposo d’ufficio a causa del raggiungimento dell’anzianità massima di servizio, la liquidazione avviene decorsi 6 mesi dalla cessazione del rapporto.

Pertanto, esaminando il suo caso, dovrebbe avere la possibilità di andare in pensione il 1° settembre 2013 in quanto i requisiti di pensione vengono maturati nel 2012; e per la liquidazione del trattamento di fine rapporto dovrà aspettare 6 mesi.

Distinti saluti.
Dott. Nicola Marsella

10 risposte a Docente scolastico: requisiti pensione (dal 1/1/2012)

  1. CARMELA scrive:

    Sono un’insegnante, raggiungerò 39 anni, 4 mesi e 10 giorni di servizio al 31 agosto 2012, compirò 60 anni il 17 febbraio 2012. Vorrei sapere quando potrò andare il pensione e quando dovrei presentare la domanda.

    RingraziandoLa anticipatamente per quanto farò, colgo l’occasione per porgerLe Cordiali Saluti e ringraziarLa

  2. roberta binotto scrive:

    Sono un’insegnante che raggiungerà 40 di servizio e 60 anni di età ad ottobre 2012.
    Ho capito che, in modo subdolo senza dirlo in modo chiaro, è stata allontanata di 1 (uno!) anno la data del mio pensionamento. Mi pare che spostare di un anno la finestra di uscita sia veramente troppo: mio marito non ci vuole credere e vuole avere una informazione da persone competenti.
    Per favore mi dica:
    - se sono “obbligata” a lavorare oltre i 40 anni;
    - se i contributi che pagherò andranno ad aumentare il mio assegno pensionistico o se andranno perduti
    - se posso chiedere, ed ottenere senza difficoltà, aspettativa dal 1 sett 2012 al 31 agosto 2013 e poi andare finalmente in pensione;
    - che cosa accade se mi licenzio dal 1 sett 2012?
    Come avrà capito, mi sento lesa nel mio diritto di andare in pensione a 60 anni e 40 (quota 100) sono imbufalita e cerco tutti i modi per lasciare.
    Grazie anticipate per la sua risposta
    Roberta Binotto

  3. Antonio Busato scrive:

    Sono anch’io un docente che si è visto arrivare, dall’ex Provveditorato, la lettera con l’indicazione della data di collocazione a riposo volontaria: 1.9.2012. Per me era una conferma di una situazione attesa, sulla quale avevo fatto, come molte persone nella mia situazione, importanti progetti di vita. Improvvisamente, un anno in più di lavoro…..e dobbiamo dire, per fortuna!!! Infatti i nostri politici sarebbero ancora pronti a barattare i “nostri” soldi in cambio del loro interesse!! Vengo alla domanda (dopo aver pensato alla qualità di lavoro che si potrà dare nell’anno aggiuntivo): la quota 96, attualmente in vigore per le anzianità, vale due anni (1.1.2011 – 31.12.2012) e non è stata modificata. Mi chiedo come mai, visto che con questa quota, dei docenti sono stati pensionati senza penalizzazioni, si possa discriminare chi si trova nella stessa situazione (ossia pensionabile nel 2012 e dunque dentro la medesima quota). Tale situazione non è in palese contrasto con l’art. 3 Cost.?
    Sperando in una risposta, porgo cordiali saluti.

  4. francesca scrive:

    sono una docente con prima nomina I.T.I dal 31 – 01- 1975 nata a novembre 1952 qquando potrò andare in pensione? e presentare domanda di dimissioni? grazie

  5. PATRIZIA scrive:

    Buongiorno,

    sono una dipendente – settore privato,56 ani compiuti a settembre 2011.
    Maturerò i 40 anni di contributi, con 2080 settimane, esattamente a Marzo 2012 e, secondo la Manovra Finanziaria/Agosto 2010 (40+1), avrei potuto andare in pensione, quindi, a Marzo 2013 come confermatomi a suo tempo, da un Funzionario INPS.

    Ora chiedo, sarà ancora così e cambia solo il metodo di pagamento poi della pensione o cambia altro???

    Ringrazio e porgo cordiali saluti.

  6. francesco scrive:

    Sono nato il 4 agosto 1947 e quindi Il 4 agosto 2012 compio sessantacinque anni e maturo 37 anni di servizio, quando andrò in pensione?

  7. D. GIANNUZZI scrive:

    Sono un insegnante scuola media superiore. Ho 65 anni di età e 38 anni di servizio. Vorrei sapere se potrò restare in servizio ancora 2 anni per raggiungere lo scatto di anzianità nel 2013(28°). Grazie

  8. F.G. scrive:

    Sono nato a marzo del 1959, ho iniziato a lavorare nel novembre del 1974. Il
    30 settembre sono stato licenziato e dal 1° ottobre 2009 fino al 30 settembre 2010 ho usufruito dell’anno di disoccupazione previsto per legge.
    Da ottobre 2010 (ad oggi) usufruisco della mobilità in deroga.
    Stante alle novità introdotte dall’ultima riforma, le chiedo quando potrò
    andare in pensione? E con quale metodo?
    Grazie.

  9. renata scrive:

    sono insgnante di scuola media superiore nata il 17/o9/1954, al 31/08/2012 avrò maturato 39 anni e 11 mesi di contributi. Quando potrò andare in pensione?

  10. AIDA LA PLACA scrive:

    Sono un insegnante scuola media . Ho 65 anni di età e 38 anni di servizio. Vorrei sapere se potrò restare in servizio ancora 2 anni per raggiungere i 40 anni di servizio. Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>