Variazione costi a posteriori, dopo approvazione assemblea

Buon giorno,  La contatto per chiedere delucidazioni: in assemblea ordinaria del condominio è stato deliberato quanto segue: IMPIANTO DI IRRIGAZIONE E PIANTUMAZIONE: L’assemblea all’unanimità’, dopo lunga e approfondita discussione, delibera di eseguire i lavori secondo il preventivo del giardiniere e il relativo costo. Ad un incontro in cortile con i capi palazzina (che da regolamento non hanno potere decisionale soprattutto per i lavori straordinari) con l’amministratore e il fornitore è stato deciso di :

1) variare la tipologia dei lavori

2) ovviamente variare il valore

chiedo se tutto ciò è regolare o se io in qualità di condomino debbo attenermi al costo approvato in assemblea o se debbo pagare il costo del nuovo preventivo, ringrazio in anticipo porgo cordiali saluti.

Gentile signora, buon giorno.

Lei, per questo la ringrazio,ha fatto una precisazione importante, ovvero ha detto che all’UNANIMITA’ è stata  approvata la delibera di installazione impianto di irrigazione e piantumazione, quindi anche il preventivo.

UNANIMITA’ significa che tutti, dicasi tutti(1.000 mill.) si sono dichiarati favorevoli, sempreché non voleva dire all’unanimità dei presenti all’assemblea, per cui bisognerà fare un distinguo, ma se così fosse, non c’è alcuna possibilità di variazione se non con una richiesta UNANIME, di tutti.

Il distinguo si può fare solo nel caso la delibera fosse stata approvata all’unanimità dei presenti, in questo caso si può sempre, PRIMA,  ANNULLARE, con le maggioranze di legge, per poi riproporne un’altra.

Poiché lei parla di decisioni a posteriori  assunte dall’amministratore, congiuntamente ai consiglieri e alla ditta, le quali hanno modificato lo status quo deliberato, sicuramente è stato commesso un abuso là dove si dovesse riscontrare  una sostanziale variazione dei costi.

E’ bene riferire, all’amministratore, che lei non riconoscerà un euro in più di quanto approvato all’unanimità in assemblea.

Cordialmente

Geom. Terracciano

Leggi ancora per approfondire su Facebook

 


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>