Ratifica di un verbale di assemblea non rispondente a realtà

Le scrivo per chiederle qual’ è secondo lei il modo migliore per procedere al fine di far rettificare un verbale di assemblea che non corrisponde al vero. Nel caso specifico nel mese di Marzo abbiamo fatto una riunione di condominio durante la quale ci è stato esposto che il proprietario di 2 box avrebbe voluto recuperarne il sottotetto.
In assemblea era stato detto che in merito a questo punto non ci pronunciavamo in quanto:
1. La proprietà non era presente
2. Non erano disponibili il disegni relativi all’ intervento indicando che non avremmo autorizzato nessun intervento che avrebbe modificato la volumetria e la facciata dello stabile.
Nei giorni scorsi ( il 18.06) l’ amministratore ci ha inviato l’ elaborato richiesto dove si evince che verrebbe sostanzialmente modificata la facciata (visto che vuole fare il cambio di destinazione d’ uso del box — essendo a livello strada) chiudendo la basculante e aprendo delle finestrelle per rapporti aereoilluminanti & co.
Inoltre siamo venuti a sapere che nel verbale (che non mi è stato inviato) è stato scritto che noi eravamo favorevoli.
A tal proposito volevo chiederle qual’ è il modo migliore di procedere per fare rettificare quanto scritto sul verbale (che non corrisponde al vero) in modo da evitare che venga utilizzato in qualsivoglia modo.

Le segnalo che io e praticamente tutti i condomini presenti in assemblea avremmo pensato di inviare una raccomandata (all’ amministratore, al proprietario dei box e al comune) dove disconosciamo il verbale e il suo contenuto (secondo lei è il caso di richiedere un assemblea straordinaria al fine di mettere per scritto che non avalliamo alcun intervento ?). Consideri inoltre che l’ ingresso dell’ appartamento dovrebbe sfruttare il giardino condominiale in quanto verrebbe utilizzata la porta già presente che conduce al giardino in quanto la basculante verrebbe murata. Inoltre mi è parso di capire che il comune (siamo nella provincia di Milano) dovrebbe rilasciare le autorizzazioni salvo diritto dei terzi. Corretto ?
Rimango in attesa di un suo gradito riscontro e a disposizione per eventuali chiarimenti in merito
Grazie
Massimo

Egregio signor Massimo,  buongiorno.
L’amministratore ha l’obbligo di inviare il verbale dell’assemblea soltanto ai condomini assenti, per metterli al corrente delle delibere approvate e di quelle non approvate, ma anche per consentire una eventuale impugnazione al condomino stesso.
Dopo aver letto attentamente la sua descrizione, l’unica via percorribile, visto che ha l’appoggio di molti condomini in quanto, come lei,  contrariati dall’atteggiamento equivoco dell’amministratore, è quella di richiedere per iscritto, a mezzo racc.a/r, all’amministratore, la convocazione dell’assemblea straordinaria, ai sensi dell’art. 66 delle DD.AA. del codice civile, per porre all’ordine del giorno solo due argomenti:
- ANNULLAMENTO DELL’ASSEMBLEA DEL GIORNO………
- RIPROPOSIZIONE ARGOMENTI E DELIBERA CONSEQUENZIALE
A tal uopo lei troverà allegata la lettera che, cortesemente, completerà  riportando nomi e cognomi dei condomini proponenti(il suo lo trova già inserito da me) e valori millesimali di proprietà di ognuno, fino a raggiungere 167 millesimi in totale.
Lei, unitamente ai proponenti, dovrà poi firmare la richiesta, datarla e spedirla racc.a/r.
L’amministratore, una volta che la riceve, ha l’obbligo giuridico di convocare l’assemblea, pena l’autoconvocazione, ma in tal caso l’autoconvocazione si farebbe anche per un altro argomento: revoca amministratore.
E’ inutile aggiungere che per l’annullamento dell’assemblea occorrono le stesse maggioranze dell’assemblea precedente.
Aggiungo, inoltre, che l’amministratore ha la facoltà di aggiungere, all’ordine del giorno da voi richiesto, anche altri argomenti di interesse generale.
Può inserire il mio nominativo, in quanto consulente gratuito condominiale/locatizio, nel portale MrHouse, con la preghiera, però, di avvertirmi sempre quando c’è qualche quesito al quale rispondere, perchè come può facilmente notare lavoro per altri siti noti e meno noti.
Cordiali saluti
Geom. Oreste TERRACCIANO

3 thoughts on “Ratifica di un verbale di assemblea non rispondente a realtà

  1. l’amministatore si rifiuta di darmi il verbale di assemblea per non vederselo impugnare per il suo modo di ripartire le spese ordinarie e non rispettare le tabelle millesimali della proprietà
    grazie mario

  2. Maruska Bernardelli il said:

    Buon giorno , colgo l’occasione di questo spazio per chiedere cortesemente un’informazione. Sono un’amministratrice di Condominio e chiedo cortesemente se sussiste la possibilità di relazionarmi gratuitamente via e-mail con qualche esperto in materia condominiale, al quale sottoporre eventuali quesiti.
    Ringraziando per l’attenzione porgo distinti saluti
    Maruska D.ssa Bernardelli

  3. Stefano Barazzutti il said:

    La mia situazione è come quella descritta qui sopra ergo gradirei ricevere lo stesso modello della lettera inviata a Massimo.

    Ringrazio e saluto.

    Stefano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>