Orari di silenzio condominiali

Buongiorno Egregio Dott. Terracciano, ho 21 anni e abito con i miei genitori al Terzo piano, in un condominio di 6 appartamenti, per accedere ai garage, devo scendere sul retro dello stabile tramite una rampa adibita al passaggio di auto. Pratico uno sport motoristico che svolgo da ben 3 anni.

Le dico questo perché io quando devo andare ad allenarmi o a svolgere delle gare, per poter trasportare la mia moto, devo farlo tramite un carrello appendice. Il mio vicino del piano terra il 24/09/2011, lui ha iniziato una discussione contro di me perché, io alle 13:20 caricavo la mia moto sul carrello e parlavo con mio padre. Lui con fare minaccioso, si affaccia alla finestra della sua camera, dicendo “Oh! Qui c’è gente che dorme, avete finito di fare casino!?”, da lì inizia la discussione. “Finita” la discussine dice testuali parole: “è l’ultima volta che porti su la moto!”.

Infine dopo tutto il discorso, le domande sono:

  1. Lui può impedirmi di accedere al mio garage per trasportare la mia moto?
  2. Il regolamento del condominio vecchio di 40anni, esposto cita che si possono fare rumori molesti dalle 7:00 alle 23:00. Lui si impunta sull’orario di silenzio dalle 12:00 alle 15:00 che io non vedo esposto né tantomeno firmato dai condomini. Quindi quali sono gli orari di silenzio da rispettare?

Distinti saluti e grazie per il tempo che mi ha dedicato.

RISPOSTA – Caro giovane, buona sera. E’ bene che tu sappia che gli orari in cui non bisogna disturbare il riposo delle persone sono quelli che hanno sancito nel Regolamento di Polizia Urbana del Comune in cui risiedi, di sicuro non sono quelli che, contravvenendo al regolamento comunale, risultano nel regolamento di condominio, tra l’altro obsoleto.

 

LEGGI ANCHE: Cos’è il regolamento di condominio

Ti consiglio di effettuare una telefonata al Comando di  Polizia Urbana o di cercare sul loro sito web, per conoscere quali sono gli orari in cui i rumori possono disturbare il riposo delle persone, specie nei condomini.

A Taranto, per fare un esempio, sono quelli che vanno dalle ore 23,00 alle ore 7,00 e dalle ore 14,00 alle ore 16,00, non a caso i lavori nel condominio si praticano sempre dalle ore 7,00 alle ore 14,00.

Solo così potrai essere dalla parte della ragione e rispondere: “Chiami pure i Vigili, io sono nel giusto!”

Cordialità

Geom. Terracciano

4 thoughts on “Orari di silenzio condominiali

  1. giuseppe il said:

    mi chiamo giuseppe e ho un problema da 10 anni abito in un condominio di 9 famiglie e abbiamo un cortile tutto verde che usufruiamo come meglio possiamo ma un solo condomino ci fa dei dispetti perchè ci mettiamo fuori la sera dop le ore 17:00 a parlare con gli altri condomini e quando non c’e lui ci organiziamo e facciamo qualche grigliato con tutte le altre 8 famiglie spiego perche non vogliamo a lui perchè lui ogni volta che facciamo qualcosa lui vuole sempre qualcosa in cambio e a litigato con tutti mi piò dare un aiuto a risolvere questo problema grazie rispondimi a questa email giacomo65_4@libero.it

    • oreste terracciano il said:

      PER GIUSEPPE
      Caro lettore lei ha fatto presente che il condominio è composto da ben 9 partecipanti, per cui, me lo lasci dire, c’è l’OBBLIGO di nominare l’amministratore, mentre lei non ha minimamente accennato alla sua presenza.
      Se così fosse è una anomalia per la quale qualsiasi iniziativa potrebbe non piacere a questo o a quel condomino.
      Come è una anomalia estromettere quel condomino, da voi ritenuto troppo esigente, dalle vostre riunioni e dalle vostre grigliate.
      La reazione del condomino estromesso è alquanto legittima, pertanto è bene che vi chiariate tra di voi mettendo da parte i falsi pregiudizi, non a caso il cortile è parte comune a tutti e tutti devono godere dell’uso.
      RIUNITEVI E DISCUTETE PACATAMENTE IL PROBLEMA.
      Saluti
      Geom. Terracciano

  2. Buongiorno Dott. Terraciano,
    il mio compagno ha da poco acquistato un appartamento sito in un condominio a Roma, da un mese circa abbiamo iniziato i lavori di ristrutturazione e, come facilmente intuibile, provochiamo i soliti rumori dovuti ai vari trapani e/o martelli. Stiamo cercando di arrecare meno disturbo possibile al vicinato lavorando dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, nonostante ciò la condomina del piano di sopra continua a sbattere sul Ns soffitto intimandoci di smettere e già per ben due volte è venuta a citofonarci pretendendo che smettessimo di lavorare.
    Per quieto vivere le due volte che è scesa abbiamo deciso di interrompere i lavori e forse siamo stati fin troppo educati dal momento che ora a qualsiasi accenno di rumore (sempre negli orari consentiti) comincia a bussare come una pazza sul ns soffitto.
    Come mi devo comportare? Crede sia il caso di chiamare l’amministratrice di condominio e parlarne anche con lei?
    La ringrazio e la saluto

    Noemi

    • oreste terracciano il said:

      PER NOEMI
      Gentilissima Noemi buon giorno.
      Le IMMISSIONI di rumori, come in questo caso, sono generati, per un certo numero di ore, da lavori in corso nella proprietà privata, per cui se si rispettano gli orari di silenzio imposti dal REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA di Roma, non deve temere assolutamente nulla, al limite dirà alla signora **INSOFFERENTE** del piano superiore di chiamare i Vigili Urbani, la Polizia, i Carabinieri e le……..**FORZE ARMATE** se è il caso.
      Battuta a parte, contatti il Comando della Polizia Municipale di Roma e si faccia indicare quali sono gli orari in cui è vietato disturbare il riposo delle persone, sicuramente sono quelli ricorrenti in altre città, come per esempio a Taranto: dalle ore 23 alle ore 7,00 e dalle ore 14 alle ore 16.
      Dica alla ditta di non fermarsi affatto e di proseguire con i lavori, questi ultimi, volente o nolente, si devono portare a termine e non è certamente la INSOFFERENZA degli altri che li possono impedire.
      Purtroppo c’è gente che cerca sistematicamente la LITE.
      Buon Natale Noemi e dica : Non ti curar di loro ma guarda e passa!!!
      Geom. Terracciano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>