Rivoluzione del Psd alias Payment Service Directive: di cosa si tratta?

Share:
Condividi

europaIl Consiglio dei Ministri del 22 gennaio 2010 ha recepito nella normativa nazionale le disposizioni della Direttiva Europea sui Servizi di Pagamenti (PSD – Payment Service Directive).

Scopo della Direttiva
Lo scopo della direttiva è quello di:
- realizzare un mercato unico all’interno dell’Unione Europea e degli Stati aderenti all’Area Economica Europea (Islanda, Liechtestein, Norvegia), di seguito chiamata “Area PSD”;
- offrire una maggiore trasparenza delle condizioni economiche;
- migliorare la tutela dei clienti che utilizzano i servizi di pagamento;
- aumentare la concorrenza, nell’interesse dei clienti, tra gli operatori e tra i mercati nazionali dei pagamenti.

A chi si applica la Direttiva
La Direttiva si applica alle operazioni di pagamento espresse in Euro e nelle altre divise presenti nell’Area PSD, comprese quelle effettuate tramite carte di credito o di debito.
Sono escluse dalla Direttiva le operazioni di pagamento effettuate tramite assegni o cambiali e le operazioni effettuate in divise e Paesi diversi da quelli sopra specificati.
Il testo governativo prevede una gradualità di entrata in vigore:
- dal 1° marzo 2010 saranno sottoposti alle nuove regole i Bonifici, i Pagamenti Bollette, il Pagamento ICI allo sportello, Carte di Debito, Carte di Credito, POS e E-Commerce.
- dal 5 luglio 2010 saranno sottoposti alle nuove regole gli Incassi Commerciali (RID, Ri.Ba, MAV, RAV, Bollettino bancario Freccia)
- ad una data ancora da definire (che dipende dai contenuti del Decreto che sarà emesso dal Ministro delle Finanze) saranno sottoposti alle nuove regole i pagamenti da/verso la Pubblica Amministrazione, centrale e periferica (F23, F24, Pensioni…).

Un sacco di novità interessanti, quindi!

Per esempio, non è più consentito disporre bonifici con una valuta per il beneficiario precedente alla data dell’ordine (antergata). Il cliente deve quindi disporre per tempo gli ordini di pagamento, ponendo particolare attenzione ai bonifici disposti dalle aziende per il pagamento degli stipendi, che oggi come oggi spesso sono impartiti con una tempistica incompatibile con la nuova direttiva.

Nei prossimi post descriveremo dettagliatamente le principali novità.

Una risposta a Rivoluzione del Psd alias Payment Service Directive: di cosa si tratta?

  1. Mario scrive:

    la cosa sembra interessante… aspetto dettagli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>